Anche per il 2017 il Gruppo FS Italiane conferma il proprio impegno contro la violenza sulle donne e i loro bambini attraverso il sostegno alla campagna #TimeOut, realizzata da WeWorld Onlus.  

Obiettivo dell'iniziativa è quello di sensibilizzare ed educare sul fenomeno della violenza di genere, in particolare sulla violenza “assistita” dai figli nei confronti delle mamme e sugli effetti della violenza che i bambini subiscono.

Il Gruppo FS Italiane intende sostenere #TimeOut con azioni concrete. Oltre a diffondere il messaggio di sensibilizzazione della campagna sui monitor di bordo dei Frecciarossa, Frecciargento e dei treni DPR Jazz, Swing e TAF, ad ottobre e novembre, durante il processo di acquisto dei biglietti ferroviari presso le biglietterie Self Service, sarà possibile devolvere il proprio resto per sostenere le attività dei Centri Spazio Donna di WeWorld.

Questi centri, attivi nei quartieri più a rischio delle città di Roma, Napoli e Palermo, sono nati per prevenire e combattere la violenza di genere sul territorio. Si tratta di luoghi in cui tra le tante attività, operatrici esperte sono in grado di rilevare situazioni di disagio grave ed eventuali casi di violenza assistita e subita. Ad oggi, sono 600 le donne che frequentano questi centri insieme ai loro figli, circa 150 bambini e bambine.

WeWorld è un’organizzazione non governativa italiana presente in Italia, Asia, Africa e America Latina a supporto dell’infanzia, delle donne e delle comunità locali. In Italia WeWorld promuove e difende i diritti delle donne attraverso: progetti concreti di prevenzione contro la violenza e di empowerment femminile; attività e ricerche contro gli stereotipi di genere; campagne ed eventi di sensibilizzazione.

WeWorld Onlus è presente anche in alcuni Pronto Soccorso nazionali con il programma SOStegno Donna, servizio di accoglienza specifica aperto 24 ore su 24, che lavora in sinergia con il personale ospedaliero per proteggere le donne vittime di violenza e, se necessario, anche i loro figli. Il programma ha permesso di assistere in un anno 1.000 donne vittime di violenza.