Studi e Ricerche

FS Research Centre cura lo sviluppo di studi e ricerche scientifiche fornendo elaborazioni, analisi e modelli realizzati utilizzando dati socioeconomici, territoriali, ambientali e del mercato dei trasporti. 

Principali ambiti di ricerca

I principali ambiti di ricerca possono essere riassunti in 4 macro-cluster: modelli di previsione della domanda di mobilità, analisi degli impatti socio-economici ed ambientali dei sistemi di trasporto, Big Data e Data Science, Climate Change Modelling. Il Gruppo FS condivide i principali risultati dei propri studi e ricerche attraverso la pubblicazione di monografie, documenti e articoli.

Technical Papers

Pubblicazioni che riportano i risultati delle attività di ricerca tecnica e scientifica con l’obiettivo di contribuire al knowledge sharing.

Studi e pubblicazioni scientifiche

Actual and expected roles of geomatics within the next generation eu framework: from science to public services
18 dicembre 2023 - Come è possibile migliorare la resilienza delle ferrovie contro gli eventi idrometeorologici estremi? A questa domanda ha risposto lo studio “Towards a spatial decision support system for hydrogeological risk mitigation in railway sector”, realizzato da FS Research Centre del Gruppo Ferrovie dello Stato, RFI e dall’Università degli Studi di Napoli Parthenope. Lo studio è stato presentato all’Asita Academy 2023, evidenziando come l’uso di un sistema di supporto alle decisioni spaziali SDSS, integrato con funzionalità GIS e modelli predittivi sia in grado di facilitare il processo decisionale strategico per l’adeguamento della rete ferroviaria al rischio idrogeologico.

MIT - Osservatorio sulle tendenze della mobilità di passeggeri e merci (III trimestre 2023)

10 novembre 2023 – A settembre 2023 si sono spostati ogni giorno circa 38 milioni di italiani e ognuno di loro ha effettuato in media 2,57 spostamenti al giorno, percorrendo una distanza complessiva pari a 50 km al giorno. In totale sono oltre 97 milioni gli spostamenti al giorno. Questi sono i dati che ha pubblicato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel documento “Osservatorio sulle tendenze della mobilità di passeggeri e merci" (III trimestre 2023)”. La prima parte del documento è dedicata alle abitudini di mobilità degli italiani quantificate dal FS Research Centre del Gruppo FS, attraverso il sistema informativo strategico SIMS e tramite l’utilizzo dei Big Data telefonici anonimizzati degli italiani in possesso di una SIM telefonica. 

“Analyse des données mobiles dans les gares TGV italiennes”

Ottobre 2023 - Revue Générale des Chemins de Fer (RGCF), rivista creata nel 1878 con l’obiettivo di pubblicare lavori originali di alto livello scientifico e tecnico sul mondo dei trasporti, ha pubblicato nel numero di ottobre 2023 il paper scientifico “Analyse des données mobiles dans les gares TGV italiennes” redatto da Lorenzo Vannacci, Mario Tartaglia, Luigi Galieni e Martina Farsi del FS Research Centre. Lo studio propone una metodologia per esaminare i comportamenti di mobilità all’interno delle principali stazioni italiane attraverso l’uso dei Big Data provenienti dalla rete di telefonia mobile. 

Wider Effects of Railways: the Palermo-Catania High-Speed line, Italy

13 settembre 2023 - Al “3rd International Workshop on High-Speed Rail socioeconomic impacts”, promosso da UIC, Rete Ferroviaria Italiana e FS Research Centre hanno presentato uno studio volto ad analizzare e stimare l’impatto che il nuovo collegamento Palermo-Catania avrà sul territorio siciliano. In particolare, le diverse analisi esposte si pongono l'obiettivo di prevedere sia gli impatti socioeconomici legati alla presenza del cantiere sul territorio, sia gli impatti relativi alla fase d’esercizio dell’opera realizzata, come accessibilità ed effetto agglomerativo. Dall’applicazione di modelli matematici per la stima di impatti socioeconomici e territoriali è emersa l’importanza del progetto di investimento Palermo-Catania. La popolazione, non solo dei due poli, ma anche dell’hinterland siciliano, beneficerà di una maggiore potenzialità di accesso ai servizi offerti sul territorio e di una maggiore produttività. I territori interessati dal cantiere potranno godere di un incremento del proprio Valore Aggiunto e del livello di occupazione

The Relationship between High-Speed Rail Accessibility and Tourism Demand

13 settembre 2023 - Che influenza ha l’accessibilità ferroviaria di lunga percorrenza sul turismo in Italia? A questa domanda ha risposto lo studio realizzato dal FS Research Centre e presentato al “3rd International Workshop on High-Speed Rail socio economic impacts”. L’alta velocità ha comportato un aumento dell’accessibilità ferroviaria di lunga percorrenza grazie alla riduzione dei tempi di viaggio. Dallo studio è emerso che la variazione di accessibilità delle stazioni collegate dal servizio AV ha un impatto positivo e significativo per lo sviluppo della domanda turistica, specialmente per quella straniera.”

An integrated approach for the territorial impact assessment of high-speed railways

13 settembre 2023 - Come valutare il contributo dell’AV alla coesione dei territori? Al “3rd International Workshop on High-Speed Rail socioeconomic impacts” è stato presentato un approccio metodologico integrato per la valutazione dell’impatto territoriale delle ferrovie AV sviluppato dalla Struttura di Sostenibilità di Italferr in collaborazione con il Centro Studi FS e che sarà oggetto di futuri approfondimenti nell’ambito di un confronto aperto ad esperti e stakeholders istituzionali.

Transport accessibility and demographic vibrancy: evidence from the high-speed railways in Italy

13 settembre 2023 - FS Research Centre, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Parthenope, ha presentato al “3rd International Workshop on High-Speed Rail socioeconomic impacts” promosso da UIC – Unione internazionale delle ferrovie, uno studio focalizzato sull'introduzione dell'alta velocità nel settore ferroviario e il suo impatto sulla composizione demografica in Italia.

How competition on HSR services could generate social and economic benefits: the case of Italy

12 settembre 2023- Può la concorrenza sui servizi ad Alta Velocità generare benefici economici e sociali? A questa domanda ha risposto lo studio presentato al “3rd International Workshop on High-Speed Rail socioeconomic impacts” da Trenitalia e FS Research Centre. Nel dettaglio lo studio evidenzia come l’Italia rappresenti un laboratorio mondiale per testare i benefici socio-economici dell’AV, qui amplificati rispetto ad altre nazioni per via di un mercato concorrenziale ormai maturo (più di 10 anni). Frequenza, e qualità dei servizi, ma soprattutto domanda di traffico sono cresciuti costantemente, sottraendo quote di mercato a mezzi meno green, come l’aereo e l’auto privata. 

Can HSR services increase regional economic integration? Evidences from the Italian case

12 settembre 2023 - Nell’ambito del “3rd International Workshop on High-Speed Rail socioeconomic impacts” promosso da UIC – Unione internazionale delle ferrovie, FS Research Center e Irpet hanno presentato uno studio congiunto che analizza gli impatti sulla crescita regionale e locale degli investimenti nell’alta velocità italiana. Lo studio dimostra un effetto positivo delle connessioni ad Alta Velocità ferroviaria sul commercio interregionale complessivo, evidenziando in quali macrosettori economici tale effetto è più rilevante.