Il settore dei trasporti è responsabile di oltre un terzo dei consumi energetici nazionali, i quali registrano un trend in aumento per effetto della crescente domanda di mobilità di persone e merci.
I consumi energetici dei trasporti in Italia sono originati dalle diverse modalità di spostamento (auto, aereo, treno, ecc.) in misura molto differenziata.

Rispetto alla quota di consumi complessivi, se si considera che il trasporto passeggeri su ferro risulta pari a circa il 6% di passeggeri-km complessivi e il trasporto ferroviario di merci è pari a circa il 13% delle tonnellate-km totali, emerge che il trasporto ferroviario è di gran lunga il mezzo più efficiente dal punto di vista energetico e che gli elevati consumi energetici connessi al settore dei trasporti sono dovuti soltanto marginalmente al trasporto su ferro.

Consumo di energia finale all'interno del Gruppo FS

  % Δ 17/16
2017 2016 2015
Energia elettrica per trazione ferroviaria 1,8%
16.665.851
16.368.857 15.330.442
Energia elettrica per altri usi 6,7%
2.370.039 2.222.208
2.164.046
Gasolio
7,8%
6.049.331 5.612.109
5.674.722
Gas naturale 2,9%
1.628.596 1.582.828
1.575.582
Altro (calore, olio combustibile, benzina e GPL) 13,6%
59.856
52.676
54.423
TOTALE
3,6%
29.773.673
25.838.679
24.799.215
(Valori in GJ)

Dati aggiornati ad agosto 2018