FS Italiane: nuovo mandato per emissione inaugurale Green Bond

Le informazioni contenute nel presente comunicato non sono destinate alla pubblicazione o alla distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone o Australia o in ogni altra giurisdizione in cui sia illecito pubblicare o distribuire il presente comunicato

 

Roma, 30 Novembre 2017

Ferrovie dello Stato Italiane SpA (BBB di S&P/BBB di Fitch, entrambi con outlook stabile), successivamente ad una serie di incontri con gli investitori in cui ha presentato il suo Green Bond Framework, ha conferito mandato a Banca IMI, Barclays, Crédit Agricole CIB, Deutsche Bank, Goldman Sachs International, HSBC, J.P. Morgan e SG CIB, in qualità di joint bookrunners per l’emissione inaugurale di Green Bond in Euro, RegS senior unsecured, bearer form con scadenza a 6 anni, a valere sul Programma EMTN di 4,5 miliardi di Euro.

Il pricing dell’operazione è atteso per oggi (FCA/ICMA stabilisation).

Crédit Agricole CIB e HSBC sono Joint Structuring Green Advisors.

 

Disclaimer

Il presente comunicato non costituisce un’offerta di vendita o una sollecitazione all’acquisto o alla sottoscrizione di strumenti finanziari.

Le informazioni contenute nel presente comunicato non sono destinate alla distribuzione, diretta o indiretta, negli Stati Uniti d’America (inclusi i relativi territori e dipendenze di ciascuno degli Stati Uniti d’America o District of Columbia) e non devono essere distribuite a U.S. persons (come definite nel Regulation S dello U.S. Securities Act del 1933, come modificato (“Securities Act”)) o alla pubblicazione con una diffusione generale negli Stati Uniti d’America. Gli strumenti finanziari non sono stati e non saranno registrati ai sensi del Securities Act e non potranno essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America in assenza di tale registrazione o di un’esenzione dalla registrazione ai sensi del Securities Act, come modificato. Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. non intende registrare alcuna parte dell’offerta negli Stati Uniti d’America o porre in essere offerte pubbliche di tali strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America.

Il presente comunicato non costituisce un’offerta per la vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Italia, Regno Unito, Canada, Giappone, Australia o in ogni altra giurisdizione.

Condividi:
Condividi su Linkedin