Reputazione online e personal branding

Il "Personal branding" è un processo attraverso il quale una persona definisce i punti di forza (conoscenze, competenze, stile, carattere, abilità, ecc.) che la contraddistinguono in modo univoco, creando un proprio marchio personale, che comunica poi nel modo che reputa più efficace.

Di seguito trovi alcuni consigli utili per curare al meglio la tua “immagine online”

Per cominciare, prova a digitare su Google il tuo nome e cognome e vedi cosa viene fuori. Chiediti se ciò che viene fuori dalla ricerca è davvero quello che vuoi mostrare ai potenziali HR. Se sei in imbarazzo per qualche contenuto eliminalo o rendilo privato.

Quali piattaforme puoi utilizzare per migliorare la tua immagine personale?

In generale, è meglio scegliere i social network professionali come LinkedIn, nonché Twitter e blog.

Facebook, Instagram, Pinterest, Snapchat e gli altri social network, sono invece utilizzati per aspetti più personali.

Dove puoi costruire la tua reputazione

  • LinkedIn 
  • Twitter
  • Articoli di blog

Inizia gradualmente: concentrati su un social network prima di considerare se usarne più di uno. Non dimenticare di essere originale per distinguerti.

Armonizza la tua presenza online:
utilizza la stessa descrizione (bio) e la stessa foto (che deve essere professionale) su LinkedIn, Twitter.

Completa il tuo profilo con le giuste parole chiave:
i recruiters potrebbero utlizzare le parole chiavi per ricercare un candidato, è importante quindi scegliere ad esempio le keywords che contraddistinguono la tua professione.

Sii proattivo: aumenta la tua influenza online contattando direttamente le persone. Usa ad esempio i motori di ricerca di LinkedIn o Twitter per identificare e discutere di argomenti inerenti al tuo campo professionale.

Prenditi cura del tuo “brand” personale nella vita reale: la vita professionale continua anche nella vita reale. Quindi, partecipa a conferenze o altre manifestazioni professionali per incontrare dal vivo persone che magari hai conosciuto online.

LinkedIn

Uno dei fattori chiave per la tua reputazione digitale consiste nel costruire un profilo attraente su un social network professionale come LinkedIn.

Il profilo non è solo la tua carta d'identità professionale, ma è di più: la presenza su Linkedin ti permetterà anche di entrare in contatto con dei professionisti e dimostrare la tua competenza.

Il tuo profilo dovrebbe:

  • avere una foto professionale;
  • essere più completo possibile, senza copiare e incollare il vostro CV. Es .: per illustrare il proprio lavoro, presenta i risultati raggiunti (utilizza la sezione Progetti su LinkedIn), aggiungi link ai post o video   
  • promuovilo richiedendo referenze dai tuoi contatti.

Completato il tuo profilo, fai crescere la tua rete:

  • identifica le persone nel tuo campo con cui puoi discutere di argomenti legati al lavoro;
  • partecipa a gruppi di esperti nel tuo campo, condividendo gli articoli che trovi sul web si diventa più visibili.

Twitter

Molte aziende hanno una forte presenza su Twitter, quindi potrebbe essere una piattaforma molto utile per informarti su news relative al vostro campo professionale.

Come essere efficace su Twitter

Iniziamo dalla bio relativa al tuo profilo: opta per una bio breve, in modo da presentarti in maniera concisa. Inizia con l'introduzione di te stesso, senza essere troppo formale specificando se il tuo account è personale o se effettivamente twitti per la tua azienda.

Nome utente: opta per la tua vera identità. È difficile migliorare la tua immagine utilizzando uno pseudonimo.

Foto del profilo: opta per una foto professionale. Puoi aggiungere anche un tocco di originalità ma attenzione a non essere troppo eccentrico.

I tuoi tweet: le foto sono molto importanti perché catturano l'attenzione degli utenti del web. È possibile caricare da una a quattro foto e condividere link, o anche trasmettere la tua idea attraverso un'immagine. Ricordati di aggiungere uno o due hashtag e di menzionare altri account.

Articoli su blog

Non c'è niente di meglio di un articolo su un blog per mostrare il tuo punto di vista su un argomento preciso collegato al tuo campo professionale. Se non possiedi un blog personale, o non hai la possibilità di scrivere sul blog di qualcun'altro puoi utilizzare LinkedIn Pulse, la piattaforma di blogging di LinkedIn.

Nei tuoi articoli, è importante offrire prospettive, le tendenze di sviluppo in corso nel tuo campo, o condividere ad esempio, le tue impressioni su un nuovo strumento di business.

CONDIVIDI:
Condividi su Google Plus