La Holding FSItaliane

Il Gruppo FS Italiane è una delle più grandi realtà industriali del Paese: 8mila treni al giorno, 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci all’anno

Il network ferroviario è di oltre 16.700 km di rete, di cui circa 1.000 dedicati ai servizi Alta Velocità

La storia delle Ferrovie dello Stato Italiane, come una lunga linea ferroviaria, corre da sempre al fianco del Paese. Oggi il Gruppo FS è una grande realtà industriale che da anni produce utili in crescita (+53,1% il risultato netto del 2015), fa viaggiare 8mila treni al giorno, 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci l’anno, su una rete di oltre 16mila chilometri.  

L'obiettivo di FS è sviluppare un grande progetto di mobilità e di logistica in grado di contribuire alla crescita economica del Paese. La Holding FS Italiane controlla società attive in specifici core-business, tutte, per livelli di sicurezza e standard tecnologici, ai vertici europei.

Trenitalia, società di trasporto del Gruppo, è uno dei primi operatori ferroviari in Europa e gestisce le attività di trasporto passeggeri e merci ponendo il cliente al centro del suo lavoro. Fiore all’occhiello della sua flotta, il supertreno Frecciarossa1000, ha accorciato le distanze tra le maggiori città italiane.

Rete Ferroviaria Italiana è il gestore dell'infrastruttura nazionale; assicura alle diverse imprese ferroviarie l’accesso alla rete ferroviaria, la manutenzione e la circolazione in sicurezza sull’intera infrastruttura, realizza gli investimenti per il potenziamento e lo sviluppo delle linee e degli impianti ferroviari e sviluppa la tecnologia dei sistemi e dei materiali.

FS Italiane ha esteso i propri orizzonti, con acquisizioni e partnership, anche ad altri grandi mercati, come Germania, Francia, Olanda e Nord-Est Europa.

La società d’ingegneria del Gruppo FS, Italferr opera sul mercato italiano e internazionale nel campo dell’ingegneria dei trasporti ferroviari. Uno staff altamente qualificato e un know-how specialistico proveniente dalla migliore tradizione ingegneristica conferiscono alla società un ruolo strategico nel processo di modernizzazione e sviluppo della rete ferroviaria italiana. La sua presenza è diffusa e nel mercato mondiale: Italferr, oltre a dirigere i lavori di Expo 2015, ha ricevuto importanti commesse in Arabia Saudita, Qatar, Oman, Africa, Turchia e Svizzera.

Grandi Stazioni Immobiliare e Centostazioni, controllate rispettivamente al 60% e al 100%, si occupano della valorizzazione, riqualificazione e sfruttamento commerciale, rispettivamente, delle 14 principali stazioni ferroviarie italiane e di 103 stazioni di medie dimensioni distribuite sul territorio nazionale.

Busitalia - Sita Nord operatore leader nel centro – nord Italia per i servizi su gomma e integrati ferro/gomma del trasporto pubblico locale, sviluppa i propri servizi offrendo, direttamente o tramite società controllate, numerosi collegamenti urbani ed extraurbani in Veneto, Toscana e Umbria.

Del Gruppo FS Italiane fanno parte anche FS Logistica, FS Sistemi Urbani, Fercredit, Ferservizi e Italcertifer e Mercitalia Rail.

Fs Italiane in Germania possiede TX Logistik, che offre collegamenti merci sul mercato ferroviario tedesco ed europeo, con filiali in Austria, Svizzera e Svezia. Altra base operativa in Germania è Netinera Deutschland, le cui aree di business prevalente sono trasporto pubblico locale, sia ferroviario sia su gomma. Capogruppo di sette società, cui fanno capo oltre 40 imprese, Netinera è articolata in quattro aree che operano nei diversi Länder tedeschi.

In Francia, Trenitalia e Veolia Transport hanno costituito Thello, che offre servizi passeggeri notturni sulla rotta Milano-Parigi e prevede di sviluppare la propria presenza anche su tratte ad Alta Velocità, pronta a competere nei servizi passeggeri di lunga distanza. Nel trasporto merci, Trenitalia Cargo, in partnership con Europorte (Gruppo Eurotunnel), dal 2011 offre servizi tra la Francia e l’Italia.

Per continuare a fornire un pieno contributo allo sviluppo del Paese attraverso un grande progetto di mobilità e di logistica sostenibili e di qualità, nei prossimi anni l’attenzione del Gruppo sarà focalizzata su:

  • maggiore integrazione modale ferro/gomma nell’ambito dei servizi universali regionali, da realizzare in parte attraverso investimenti mirati e in parte con nuove partnership insieme a imprese pubbliche locali o tramite acquisizioni;
  • ristrutturazione del settore cargo e della logistica, elemento centrale del percorso di rafforzamento previsto nel nuovo Piano Industriale al 2017;
  • crescita internazionale, cogliendo le opportunità che, nell’ambito del processo di liberalizzazione del trasporto in corso, si presenteranno sui mercati aperti solo di recente alla concorrenza.



Condividi:
Condividi su Google Plus
Ferrovie dello Stato Italiane