Train in Stations

Progetto europeo che ha come obiettivo la costruzione di modelli formativi dedicati al personale ferroviario sulle problematiche legate alle persone emarginate e disagiate presenti nelle stazioni


Il progetto vede impegnate sei organizzazioni di quattro paesi membri dell'Unione Europea (Italia, Bulgaria, Francia e Lussemburgo) ed è finanziato dalla Commissione Europea tramite l'ANSA (Agence nouvelle des solidarités actives) nell'ambito del programma ERASMUS +.

Al partenariato si aggiungo inoltre l'ONDS tramite la Europe Consulting e una rappresentanza della rete dei gestori ferroviari per il sociale, tra cui Ferrovie dello Stato Italiane, "Gare européenne et solidarité".

Il primo incontro tra partecipanti al progetto si è svolto il 13 novembre 2014 a Parigi, si è tenuto invece a Roma il 26 marzo 2015 il secondo incontro.

Obiettivi

"Train in Stations" mira a creare e ad implementare un programma di formazione comune sulla base di modelli innovativi condivisi da tutti gli attori che intervengono nelle stazioni al fine di realizzare la prima classe europea di formatori specializzati nell'intervento sociale nelle stazioni.

FS Italiane, l'UE finanzia il progetto "Train in Stations"

Rete Sociale Europea

Condividi:
Condividi su Google Plus
Ferrovie dello Stato Italiane