Progetto europeo “Work in Stations"

WORK in Station - Working On Re - inclusion Know - how in European train stations”, progetto finanziato dalla Comunità Europea e promosso da Ferrovie dello Stato Italiane, insieme alle Ferrovie francesi e belghe.


Le stazioni come punto di partenza per il reintegro nel mondo del lavoro delle persone senza fissa dimora è questo l’obiettivo del progetto “WORK in Station - Working On Re - inclusion Know - how in European train stations”, promosso dalle Ferrovie dello Stato Italiane, assieme alle Ferrovie francesi e belghe avviato ad aprile 2012 e conclusosi dopo 12 mesi.  

Oltre alle Imprese ferroviarie hanno partecipato al progetto anche le Istituzioni locali e il mondo dell’associazionismo: il Comune di Roma Capitale, la Provincia di Roma, la Regione Lazio, la Cooperativa Europe Consulting e ANIMA, l’associazione no profit promossa dall’Unione degli industriali e delle imprese della Capitale.


A questo scopo a maggio 2013, presso la Stazione di Roma Termini e precisamente in via Marsala n. 49, è partito un progetto sperimentale di social e green economy: “BIKE95". 

L’iniziativa prevede un percorso di formazione e inserimento nel mondo del lavoro per le persone senza dimora che si rivolgono alle strutture del Polo Sociale Roma Termini, l’Help Center e il Centro Polivalente Binario 95, gestite dalla Cooperativa Europe Consulting Onlus.

BIKE95 ha permesso la formazione professionale di 10 persone senza dimora attraverso l'organizzazione di un corso di riparazione e manutenzione di biciclette a cura dell’Associazione Ciclonauti. In una seconda fase i più inclini al progetto e con maggiori livelli di autonomia professionale sono stati inseriti nell’avviamento dall’attività di bike rental. 

Le persone senza dimora, ormai partner dell’attività, si occupano della manutenzione dei veicoli, della logistica del servizio e, dove possibile, dei rapporti coi clienti.

Condividi:
Condividi su Google Plus
Ferrovie dello Stato Italiane