Nuovo treno regionale

Le Ferrovie dello Stato Italiane e Alstom, a seguito di una gara pubblica, hanno firmato nel 2012 un contratto del valore complessivo di circa 450 milioni di euro per la realizzazione di 70 treni elettrici regionali a un piano, con l'opzione per altri 20 treni e la manutenzione della flotta per 5, 10 o 20 anni.

Progettato e realizzato in Italia nei centri di eccellenza di Savigliano (CM), Sesto San Giovanni (MI) e Bologna, si avvale di tutta l'esperienza e la tecnologia di Alstom nel settore dei treni regionali.

Per costruirlo è stato necessario un team di oltre 350 persone e sono stati utilizzati 85 tonnellate di acciaio, 1070 chili di vernice e 340 metri quadri di pellicola antigraffiti per realizzare la livrea.

Il Forum TPL

Durante il Forum dedicato al Trasporto Pubblico Locale, svoltosi il 27 marzo, è stato svelato il nome del nuovo treno scelto dai viaggiatori attraverso un sondaggio promosso da Trenitalia sul web: Jazz è il nome del nuovo treno dei pendolari.
 




Le caratteristiche del treno

Nato per rispondere alle moderne esigenze di mobilità, il nuovo treno costituisce l’evoluzione di un modello già esistente, a garanzia di grande affidabilità e di tempi di omologazione rapidi la cui conclusione è prevista entro novembre 2013. Progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, il treno è in grado di viaggiare a una velocità massima di 160 km orari.

Diverse le configurazioni, modificabili con rapidi interventi, a seconda dell’eventuale necessità:

  • Regionali a 5 casse, con più posti a sedere
  • Aereoportuali a 5 casse, con più posto per i bagagli
  • Metropolitano a 5 casse a 4 casse, con più posti in piedi.

Comfort e accessibilità: l’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili, installate su ogni porta, permettono un accesso agevole anche ai passeggeri a minore capacità motoria. I treni hanno livelli di rumorosità ridotti grazie alle tecniche di modellazione dei campi aero-acustici.

Allestimenti interni: in ogni veicolo è prevista un’area per il trasporto bagagli. Molti i servizi a bordo: impianto di video sorveglianza, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e PC portatili.

Sicurezza e rispetto per l’ambiente: ogni treno è dotato di un impianto di video sorveglianza, mentre l’articolazione dei treni garantisce una sicurezza dei passeggeri ottimale.

La motorizzazione ripartita lungo tutto il treno ottimizza le fasi di frenatura e accelerazione, permettendo di diminuire il livello di consumo di energia e le relative emissioni in atmosfera di CO2.




Jazz in cifre
Composizione flessibile 4 e 5 casse
Riconfigurabilità di composizione e allestimenti su tutti i treni in servizio commerciale
Accoppiabilità convogli fino a 2 complessi senza alcuna limitazione
Lunghezza da 67,55 m a 82,2 m
Larghezza carrozze 2.950 mm
Posti a sedere fino a 292 + 2 HK + 15 strapuntini
Posti totali 471 viaggiatori (2 posti HK) nella composizione standard a 5 casse
Superficie a piano ribassato (solo area posti in piedi) 44,8 m2
Porte 5 per lato
Ampiezza porte 1.300 mm
Trazione 2 veicoli motore
Motori 4
Tensione di alimentazione 3 kV e 1,5 kV cc
Velocità massima commerciale 160 km/h
Accelerazione massima all'avviamento a 3kV: 0,846 m/s2 a 1,5kV: 0,815 m/s2
Illuminazione interna tecnologia a led
Altezza dalla piattaforma 600 mm
Condividi:
Condividi su Google Plus
Ferrovie dello Stato Italiane