Italferr nominata Main Designer per il progetto di ammodernamento della linea “sarmiento”

Il progetto prevede la costruzione di una nuova tratta ferroviaria sotterranea (18 km), otto nuove stazioni e attrezzaggio infrastruttura con sistemi tecnologici

Foto: lavori nuovo progetto Argentina

Roma, 4 aprile 2018

Italferr (Gruppo FS Italiane) è stata nominata Main Designer per il progetto di ammodernamento infrastrutturale e tecnologico della linea ferroviaria “Sarmiento” a Buenos Aires, in Argentina.

L’accordo siglato fra la società d’ingegneria del Gruppo FS Italiane e il consorzio G&S (valore economico circa 41 milioni di euro) prevede la realizzazione, da parte di Italferr, del progetto esecutivo e il supporto tecnico per i lavori di ammodernamento della linea ferroviaria che collega la stazione periurbana di Moreno alla stazione Once nel centro di Buenos Aires.

“L’ammodernamento della linea ferroviaria ‘Sarmiento’ – ha sottolineato Carlo Carganico, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Italferr – per complessità tecnica e durata dei lavori (cinque anni previsti da marzo 2018 fino alla completa realizzazione dell’opera) rappresenta al momento il progetto più sfidante nell’ambito delle attività all’estero di Italferr”.  “La recente apertura di una branch in Argentina con un team di oltre venti esperti, il quadro delle ulteriori iniziative di interesse previste dal governo argentino, confermato dalla presenza dei maggiori contractors italiani, permettono di guardare al nuovo ‘hub’ sudamericano di Italferr come a un polo di primaria importanza per lo sviluppo del nostro business internazionale”, ha concluso Carganico.

Il progetto di ammodernamento della linea ferroviaria “Sarmiento”, fortemente voluto dal Governo argentino, prevede la costruzione di un nuovo tratto di linea in sotterraneo, circa 18 km, otto nuove stazioni e l’attrezzaggio tecnologico dell’intera infrastruttura con sistemi in grado di assicurare un servizio metropolitano con una frequenza di un treno ogni tre minuti e una capacità stimata di oltre 150 milioni di passeggeri ogni anno.

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin