Il sito di FS Italiane è al primo posto nella classifica .trust di Lundquist

La ricerca valuta le capacità delle aziende di raccontare il proprio brand e business, di comunicare la leadership e di creare fiducia presso gli interlocutori

Roma, 3 dicembre 2018

Con un punteggio di valore, 83,6 su 100 e una differenza di quasi 10 punti dalla seconda classificata, FS Italiane ha ottenuto il primo premio nella classifica della ricerca .trust, condotta dalla società di consulenza strategica Lundquist.

L’indagine europea Webranking valuta la trasparenza sui canali digitali delle società quotate. La ricerca .trust, invece, si concentra sulle 81 maggiori aziende statali e private non quotate.

È stata presa in esame la versione italiana dei siti corporate e i canali social delle aziende concentrandosi su due aspetti: substance, che indica se la società è trasparente rispetto ai propri stakeholder e presenta in modo chiaro e concreto le informazioni più importanti, e distinctiveness, se evidenzia una narrazione efficace e un coinvolgimento degli utenti-stakeholder.

FS Italiane, quindi, emerge come esempio virtuoso per la comunicazione legata agli obiettivi di sostenibilità e al tema dell’innovazione, presentando progetti e tematiche attraverso una navigazione facile e intuitiva.

Secondo la ricerca .trust, le storie e gli articoli che vengono pubblicati quotidianamente sul nostro sito e sui nostri canali social proiettano in maniera distintiva la nostra realtà aziendale, gli impegni strategici e il contesto in cui operiamo.

Questa vittoria rappresenta il riconoscimento dell'impegno del Gruppo FS Italiane e del suo AD e DG, Gianfranco Battisti, nel rappresentare i valori di oggi e i progetti e gli investimenti di domani.

I 4 tipi di comunicatori secondo la ricerca .trust

Grafica: infografica classifica Trust di Lundquist 2018

THE NARRATORS

In questo riquadro, rientrano le aziende che presentano contenuti competi e ricchi di informazioni, insieme a un coinvolgimento dell'utente. FS Italiane si pone in questo quadrante: grazie anche a una narrazione attraverso storie e social media, gli elementi distintivi dell'identità vengono trasmessi sia a livello razionale, sia emozionale.

THE GLITTERATI

Qui si trovano i brand che che puntano a uno stile principalmente visuale, dove però la visione strategica non è supportata da informazioni e progetti concreti.

THE EXPLAINERS

Si tratta di aziende che hanno un'identità ben definita, ma alle quali manca una comunicazione coinvolgente che si muove solo sul piano razionale.

THE TRADITIONALISTS

In questo riquadro si trovano aziende in cui manca una cultura della trasparenza e un coinvolgimento degli stakeholders attraverso il digitale.

Condividi:
Condividi su Linkedin