In controtendenza rispetto al contesto di rallentamento economico italiano, il Gruppo FS Italiane è riuscito nel 2018 a dare continuità alle azioni programmate nel proprio Piano Investimenti e ha mostrato un trend della spesa per investimenti in crescita, confermandosi il principale investitore in Italia.

La spesa per investimenti complessivi realizzati dal Gruppo FS Italiane nel corso del 2018 ammonta a 5.871 milioni di euro, di cui 1.144 milioni di euro in autofinanziamento e 4.727 milioni di euro contribuiti da fonti pubbliche. Riguardo i cosiddetti “investimenti tecnici”, il Gruppo ha sviluppato e gestito nel 2018 volumi per circa 7,5 miliardi di euro, di cui il 98% in Italia.

Circa l’84% degli investimenti tecnici ha riguardato il settore operativo Infrastruttura, nel cui ambito i progetti di Rete Ferroviaria Italiana hanno inciso per 4.769 milioni di euro, di cui 4.654 milioni di euro per la Rete Convenzionale/AC e 115 milioni di euro per la rete AV/AC Torino-Milano-Napoli e quelli del gruppo Anas per 1.391 milioni di euro.

Circa il 15% degli investimenti tecnici è invece relativo al settore operativo Trasporto, per interventi dedicati al comparto trasporto passeggeri su ferro e su gomma, sia in Italia che all’estero, e al comparto traporto merci. In particolare Trenitalia registra investimenti per 798 milioni di euro (inclusivi della manutenzione ciclica), il gruppo Mercitalia per 119 milioni di euro circa, il gruppo Busitalia per 152 milioni di euro e le rimanenti società operanti all’estero per 35 milioni di euro (Netinera Deutschland GmbH, Trenitalia c2c Ltd, Thello SAS e TrainOSE SA).

Nel settore Immobiliare ed Altri servizi si concentra quindi il restante ammontare degli investimenti del Gruppo, realizzati principalmente da FS Sistemi Urbani e da Ferrovie dello Stato Italiane per la manutenzione e valorizzazione dei rispettivi asset immobiliari e per i progetti ICT.

Fonte: Relazione finanziaria annuale 2018