La nuova flotta regionale

Foto: treno Swing

Per il Gruppo FS Italiane, il rilancio del sistema ferroviario regionale e lo sviluppo della mobilità collettiva integrata rappresentano obiettivi primari. Il rinnovo della flotta di Trenitalia, iniziato con i treni Swing e Jazz, prosegue con i nuovi Rock e Pop. Attraverso una maxi fornitura di 517 convogli ed un investimento economico di 4,2 miliardi di euro, è già partita l'operazione di rinnovo più rilevante in Italia negli ultimi decenni per il settore del trasporto ferroviario. Un cambio di paradigma per i pendolari a cui sarà garantita la qualità e l’eccellenza dell’Alta Velocità italiana anche nel trasporto ferroviario regionale e metropolitano.  

Rock e Pop sono parte del più ampio piano di rilancio del Gruppo FS Italiane per il trasporto regionale. Piano che, con un investimento economico complessivo di circa 6 miliardi di euro e oltre 600 nuovi treni, garantirà, a partire dal 2019, il rinnovo dell’80% dell’intera flotta.

Tecnologie innovative

Insieme ad una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie) e ad elevati standard di security (telecamere e monitor di bordo con riprese live), sui nuovi treni sono disponibili diverse configurazioni esterne e interne realizzate per rispondere alle esigenze individuate dal committente Regione. Su questi treni è inoltre disponibile un sistema di conta-persone che permette di conoscere in tempo reale il numero delle persone a bordo. 

Il sistema di illuminazione interna ed esterna a led, la gestione intelligente dei consumi dell’impianto di condizionamento e le funzionalità Green Drive (sistema di informazioni di supporto al macchinista) e Smart Parking permettono di ridurre al minimo i consumi energetici.

Attenzione alle esigenze dei viaggiatori

Nel progetto di rilancio del trasporto regionale, le esigenze delle persone che ogni giorno scelgono il treno per muoversi, sono al centro delle strategie e delle azioni del nostro Gruppo. L’obiettivo è di offrire ai passeggeri una risposta immediata con nuovi servizi e maggiore attenzione, prima, durante e dopo il viaggio. Il primo risultato di questo impegno è l’impiego di nuovo personale dedicato nelle stazioni e a bordo dei treni regionali.

Allo scopo di migliorare l'esperienza di viaggio delle persone sono stati progettati e sviluppati dispositivi come le postazioni per le bici, l'area nursery e la rete WI-FI a bordo.

Mobilità sostenibile

I nuovi treni regionali Rock Pop sono riciclabili per il 95% con una riduzione del 30% dei consumi energetici. Progettati per ottenere performance energetiche efficienti, i Rock e Pop hanno beneficiato dell’emissione del primo Green Bond di FS, strumento finanziario dedicato a progetti rilevanti sotto il profilo ambientale.

Insieme ad altre 15 aziende europee, a gennaio 2019, Ferrovie dello Stato entra a far parte del Forum sulla finanza sostenibile, con l’obiettivo di sostenere sviluppo di prodotti finanziari verdi.

Accessibilità ottimizzata

Grazie al dialogo continuo con le associazioni delle persone a ridotta mobilità che il Gruppo ha reso le prestazioni dei nuovi convogli più performanti e accessibili rispetto a quelle obbligatorie previste nella normativa europea.

I treni Rock e Pop costituiscono un salto generazionale rispetto agli attuali treni in servizio in Italia. L’innovazione tecnologica dei suoi componenti insieme all’ottimizzazione dell’accessibilità secondo le più recenti Specifiche Tecniche di Interoperabilità definite in ambito comunitario per le Persone a Mobilità Ridotta (STI PMR) hanno portato a realizzare la più bassa altezza di accesso al treno di tutta la flotta di Trenitalia. Tale innovazione rappresenta un beneficio per tutti i viaggiatori.

Le postazioni per le sedie a rotelle sono collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso, così da ridurre al minimo il tragitto all’interno del treno.

Condividi:
Condividi su Linkedin