Mobilità integrata per i viaggiatori

In linea con gli obiettivi strategici del Piano Industriale 2017-2026, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane vuole proporsi non più prevalentemente come operatore ferroviario ma come operatore in grado di accompagnare i viaggiatori dalla porta di casa fino alla loro destinazione, adattandosi alle diverse esigenze della mobilità collettiva.

Attualmente, l’80% delle persone si sposta utilizzando mezzi privati, il 15% ricorre a modalità condivise o al trasporto pubblico e solo il 5% utilizza i servizi ferroviari. Al fine di riequilibrare lo shift modale tra ferro e gomma, il Gruppo ha previsto il rinnovo della flotta di treni destinati al servizio regionale e l’acquisto di 3000 autobus.

Una flotta di treni regionali in rinnovamento

Foto: nuovi treni regionali Rock e Pop

Sul fronte del trasporto regionale, i nuovi treni Rock e Pop rientrano nel recente progetto di rinnovo della flotta. Più comodi, più sostenibili e più accessibili, i nuovi treni, attualmente in costruzione, sono stati commissionati da Trenitalia rispettivamente a Hitachi Rail Italy e Alstom. 

Attraverso una maxi fornitura di 517 convogli e ad un investimento economico di 4,2 miliardi di euro, è già partita l'operazione di rinnovo più rilevante in Italia negli ultimi decenni per il settore del trasporto ferroviario. Un cambio di paradigma per i pendolari a cui sarà garantita la qualità e l’eccellenza dell’Alta Velocità italiana anche nel trasporto ferroviario regionale e metropolitano. I treni saranno consegnati a partire dalla primavera del 2019.

I nuovi treni sono riciclabili al 95% e permetteranno di avere, a partire dal 2019, convogli con una performance energetica di assoluto rilievo, consentendo una diminuzione dei consumi specifici di energia del 30% rispetto ai modelli precedenti. Tali performance sono state recentemente riconosciute al Gruppo FS Italiane dal mercato finanziario con la sottoscrizione del primo green bond emesso da un operatore ferroviario per l'acquisto di nuovi treni, sia per il trasporto regionale che per l'alta velocità. 

Il rinnovo del parco autobus

Nel trasporto collettivo su gomma è in atto il rinnovo del parco autobus di Busitalia Sita Nord con l'acquisto di mezzi motorizzati Euro 6 dotati di tecnologie costruttive e di dispositivi in grado di garantire bassi consumi energetici ed incrementare la capacità di carico, ottenendo un sostanziale abbattimento delle emissioni di percolato e degli ossidi di azoto, rispetto a quelli della generazione precedente, oltre ad una riduzione significativa delle emissioni di CO2.

Oltre ai collegamenti in ambito urbano, sub-urbano ed extraurbano su gomma, Busitalia gestisce altre modalità di trasporto, tra cui la tramvia di Padova, la ex Ferrovia Centrale Umbra, la navigazione sul lago Trasimeno, la mobilità alternativa nelle città dell’Umbria, nonché alcune linee a libero mercato.

L'ampliamento della flotta navale

Con la nuova naveTrinacria, Bluferries, controllata di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha ampliato la propria flotta navale dedicata ai servizi di traghettamento passeggeri e merci tra Messina e Villa San Giovanni.

 

Condividi:
Condividi su Linkedin