Foto: Trenitalia

Trenitalia, controllata al 100% da FS Italiane SpA, ha tra i suoi obiettivi garantire al Paese un'offerta di servizi di qualità, in grado di soddisfare, in ambito nazionale ed europeo, le esigenze di mobilità dei viaggiatori, impegnandosi a rendere sempre più moderna e funzionale la struttura industriale e indirizzare l'azienda verso obiettivi di sviluppo tecnologico e di fatturato a costi efficienti, lavorando per competere, con lealtà e professionalità.

Alla base della sua missione Trenitalia pone quali condizioni essenziali la sicurezza del servizio, la qualità, la salute dei lavoratori, la tutela dell'ambiente e considera la centralità del rapporto con la clientela la via per conseguire un vantaggio competitivo stabile e creare valore per l'azionista.

L'intera organizzazione di Trenitalia, impegnata a soddisfare le esigenze del cliente e le richieste del mercato, assicura sempre più elevati standard di sicurezza e realizza piani di sviluppo e modernizzazione nel rispetto della sostenibilità sociale e ambientale.

In Trenitalia è confluito gran parte del know-how di 160 anni di storia delle Ferrovie Italiane: un patrimonio inestimabile che, libero ormai da rigidità e vincoli, quotidianamente si arricchisce di nuove conoscenze e competenze come volano all'operatività, in termini di metodi, strumenti e linee guida.
Trenitalia intende posizionarsi tra gli attori principali nel mercato europeo del trasporto ferroviario ed è in questa prospettiva che nei prossimi anni è necessario perseguire, i seguenti obiettivi strategici:

  • Consolidamento in Italia: presidio della quota mercato nazionale dei servizi AV;
  • Espansione in Europa: ingresso in nuovi mercati profittevoli grazie alla capacità disponibile a seguito delle consegne della nuova flotta AV;
  • Integrazione modale dei servizi di mobilità;
  • Consolidamento in Italia e sviluppo in Europa nel trasporto su ferro;
  • Crescita attività “gomma” in Italia;
  • Opportunità nuove flotte (treni e bus) per il Trasporto Pubblico Locale.

Consiglio di Amministrazione

Presidente: Tiziano Onesti
Amministratore Delegato: Orazio Iacono
Consigliere: Paolo Colombo
Consigliere: Daniela Carosio 
Consigliere: Maria Rosaria Maugeri

Collegio Sindacale

Presidente: Maria Laura Prislei
Sindaco effettivo: Fabio Mastrangelo
Sindaco effettivo: Davide Franco
Sindaco supplente: Guglielmo Marengo
Sindaco supplente: Monica Petrella

Presidente: Tiziano Onesti

Amministratore Delegato e Direttore Generale: Orazio Iacono

Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo: Francesca Serra

Direzione Risorse Umane e Organizzazione: Angelo Sferrazza

Direzione Affari Legali e Societari: Domenico Galli

Direzione Audit: Alessandra Vari

Direzione Strategie, Pianificazione, Regolazione e Sostenibilità: Ilaria Anna De Dominicis

Direzione Sistemi Informativi: Danilo Gismondi

Direzione Acquisti: Luciana Perfetti

Direzione Pianificazione Industriale: Paola Picotti

Direzione Logistica Industriale: Daniela Chiappini

Direzione Tecnica: Marco Caposciutti

Relazioni Istituzionali: Fabrizio Dell'Orefice

Protezione Aziendale: Stefano Di Maria 

Divisione Passeggeri Long Haul: Paolo Attanasio

Divisione Passeggeri Regionale: Maria Annunziata Giaconia

Direzione Controllate Estere: Maurizio Capotorto

Trenitalia ritiene la qualità dei servizi erogati, la tutela ambientale, la salvaguardia della salute e sicurezza dei  propri lavoratori e l’efficienza energetica, elementi strategici nello sviluppo delle proprie attività.

Per tale motivo si impegna:

  • a soddisfare e possibilmente anticipare le esigenze dei propri clienti;
  • a prevenire l’inquinamento mirando in particolare a ottimizzare il ciclo delle materie prime limitando la produzione dei rifiuti e promuovendone il riutilizzo mediante riciclo o recupero;
  • a contribuire attivamente alla lotta ai cambiamenti climatici, riducendo le emissioni CO2 degli impianti industriali e del sistema di trasporto;
  • a impiegare nella maniera più razionale ed efficiente le risorse naturali, riducendo, al contempo, le emissioni (atmosferiche idriche, acustiche ed elettromagnetiche) e gli impatti nel suolo;
  • a prevenire infortuni e malattie professionali facendo diventare la sicurezza sul lavoro il riferimento costante per ogni iniziativa che la Società intende perseguire;
  • a ridurre il consumo di energia e incrementare l’efficienza energetica dei propri processi, attività, prodotti e servizi, promuovendo l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

La politica così definita è annualmente valutata in sede di “Riesame della Direzione”.