Eurasia Tunnel

Foto: Eurasia Tunnel

Società: Italferr

Attività: Engineering & PMC

Paese: Turchia

Committente: AYGM (Ministero delle Infrastrutture della Turchia)

Area geografica: Middle East and North Africa

Anno: 2016 (attività ancora in corso)

Il progetto

Per incrementare i collegamenti viari tra la parte asiatica e la parte europea di Istanbul e alleviare i problemi di traffico, è nato l’Istanbul Strait Road Tube Crossing Project, noto anche come Eurasia Tunnel. L’opera, che prevede l’attraversamento del Bosforo mediante una galleria sottomarina lunga 5,4 km, è stata inaugurata a dicembre 2016, con otto mesi di anticipo rispetto al tempo previsto contrattualmente.

La joint venture italo-turca Italferr Spa e Altinok CE LLC ha vinto la gara emessa dal Ministero dei Trasporti della Turchia (AYGM) per svolgere le attività di supervisione lavori durante le fasi di sviluppo della progettazione di dettaglio, esecuzione, collaudo e messa in servizio dell’intero progetto.

Il contratto di supervisione lavori è stato sottoscritto a maggio 2014 e le attività sono iniziate ad agosto 2014. A dicembre 2016 è stato siglato il Verbale di Provvisional Acceptance che ha dato il via all’apertura dell’Eurasya Tunnel al traffico veicolare. Nello stesso momento è iniziato il periodo di Defects and Liability della durata di un anno, durante il quale l’opera è stata monitorata al fine di evidenziare eventuali anomalie delle strutture e dei sistemi di gestione e controllo del Tunnel. Conclusa positivamente anche quest’ultima fase, il 27 febbraio 2018 la Italferr Altınok Joint Venture ha sottoscritto, unitamente alla Committenza AYGM (Ministero delle Infrastrutture della Turchia) e al concessionario ATAŞ, il verbale di Final Acceptance dell’Eurasya Tunnel, che di fatto ha chiuso la fase costruttiva dell’opera.

Da gennaio 2018, la Committenza ha affidato alla Italferr Altınok Joint Venture le attività di supporto per il monitoraggio dell'operato del Concessionario ATAS durante l'Operation Period dell'Eurasya Tunnel, al fine di verificare il numero dei transiti veicolari mensili. Le attività si concluderanno a gennaio 2021.

I benefici attesi per l'utenza sono:

  • riduzione del carico di veicoli sui ponti esistenti;
  • riduzione significativa dell’inquinamento da traffico e le emissioni di CO2;
  • diminuzione drastica dei tempi di percorrenza tra i due continenti portandoli, con riferimento al momento del traffico di punta, da oltre 100 minuti a soli 15 minuti;
  • più rapido collegamento tra l’aeroporto Atatürk e l'autostrada D100 per Ankara;
  • miglioramento viabilità esistente nell’area storica della città.

Know how

La realizzazione del Progetto Eurasya Tunnel rappresenta un intervento senza precedenti accompagnato da un successo di risonanza mondiale.

In questo progetto sono state superate condizioni ambientali particolarmente critiche dovute al grande diametro di scavo (13,71 m), alla sismicità dell’area, alle alte pressioni d‘acqua al fronte (11 bar) e della eterogeneità dei terreni affrontati.

Grazie alle esperienze maturate in Italia durante la costruzione delle tante opere in sotterraneo, Italferr ha contribuito alla realizzazione dell'Eurasya Tunnel con le proprie conoscenze delle fasi esecutive e costruttive, ricevendo un grande apprezzamento da parte della committenza turca.

Il personale Italferr ha dovuto da subito gestire e coordinare risorse esclusivamente di nazionalità turca, con lingua, cultura e tecniche di lavoro differenti. Le competenze manageriali messe in atto di leadership, integrazione e teamworking hanno fatto sì che tutte le risorse abbiano collaborato al raggiungimento dello stesso obiettivo.

L'integrazione culturale è così diventata un punto di forza della Italferr Altinok Joint Venture, nonché una delle chiavi di successo e di riuscita del progetto.

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin