Presentata a Bologna la Scuola di alta formazione in Ingegneria dei sistemi per la mobilità integrata

Oltre a FS Italiane, presente Alstom e i rappresentanti degli altri enti ed aziende partner

Roma, 24 maggio 2017

È stata presentata a Bologna, presso l'Università Alma mater studorium, la Scuola di Alta Formazione in Ingegneria dei sistemi per la mobilità integrata.

La scuola, rivolta principalmente a laureandi ma anche neolaureati, ha l’obiettivo di fornire conoscenze e competenze su aspetti quali la manutenzione delle infrastrutture e dei rotabili, le tecnologie e metodologie ICT di futuro utilizzo nell’ambito dei trasporti, i principi di segnalamento ferroviario, la mobilità integrata.

Le lezioni, della durata di 3 settimane, avranno inizio il 4 settembre 2017 e prevedono 120 ore di didattica, a cura di docenti dell’Università e di manager delle aziende partner, oltre a workshop e visite a impianti. Tra i temi trattati ci saranno quelli sulla manutenzione predittiva del materiale rotabile, architetture diagnostiche avanzate e sistemi Big data per la manutenzione, sistemi tecnologici di bordo, sistemi di protezione automatica della marcia, distanziamento treni, principi di interoperabilità e di segnalamento radio.

"L’idea di realizzare una ‘season school’ in grado di fornire competenze multidisciplinari nel settore dei trasporti e della mobilità integrata – ha dichiarato Mauro Ghilardi, Direttore Centrale Risorse Umane e Organizzazione del Gruppo FS Italiane – consente di offrire un percorso di perfezionamento concentrato e d’alta qualità per rispondere agli obiettivi del Piano industriale di FS Italiane e intercettare, già prima della laurea, giovani talenti, laureandi e neolaureati delle scuole specialistiche di nostro maggiore interesse, orientandoli e rendendoli spendibili per le nostre esigenze assunzionali".

L’accesso alla Scuola avviene tramite selezione, con valutazione del curriculum e colloquio tecnico. La partecipazione è gratuita per gli studenti già iscritti all’Università di Bologna e sono previste borse di studio per quanti completeranno il percorso formativo con esito positivo. L’iniziativa gode del patrocinio di Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Cineca, Crit, FAV, Marconi Institute for Creativity.

"Quella della scuola - ha dichiarato Noemi Montaruli, responsabile Talent acquisition, Recruitment & Candidate experience di FS Italiane - è una delle numerose iniziative che promuoviamo attraverso il network con le Università per accorciare le distanze con il mondo del lavoro e far conoscere ai giovani la nostra realtà.

Crediamo profondamente infatti nel contributo che essi possono dare a sostegno del grande progetto di mobilità integrata che il nostro Gruppo sta sviluppando in Italia e all'estero".

Per approfondire

Documenti

Condividi:
Condividi su Google Plus
Lavora con noi