Architecture in Motion

L’11 giugno ad Afragola si apre la mostra dedicata agli amanti dell’architettura e dei viaggi


La nuova Stazione di Napoli Afragola accoglierà la mostra Architecture in Motion, promossa dallo studio Zaha Hadid Architects in collaborazione con il Gruppo FS Italiane. Un omaggio ad alcune opere architettoniche che rappresentano poli strategici per il viaggiatore moderno, a firma dell’archistar anglo-irachena Zaha Hadid, scomparsa nel 2016.

Tra gli edifici proposti ai visitatori, oltre ovviamente alla Stazione di Afragola, ci sono anche: le stazioni Nordpark di Innsbruck, il terminal del nuovo aeroporto di Pechino, la stazione della metropolitana del distretto finanziario King Abdullah di Riyadh e il Terminal Marittimo di Salerno.
Dai modelli esposti in mostra emerge tutta l’esperienza maturata da Zaha Hadid nella progettazione di edifici funzionali alla gestione dei flussi della folla. Nella realizzazione delle grandi opere esposte in mostra sono state sviluppate soluzioni ingegnose senza tralasciare i principi di design a cui lo Studio si ispira e per cui è famoso nel mondo.

In particolare, la progettazione della nuova stazione di Napoli Afragola è stata sviluppata a seguito del concorso internazionale bandito nel 2003, con il quale il Gruppo FS Italiane ha voluto rilanciare le grandi opere architettoniche in ambito ferroviario e che ha portato alla costruzione di stazioni innovative come Torino Porta Susa, Roma Tiburtina, Bologna Centrale AV e Reggio Emilia AV Mediopadana.
La Stazione di Napoli Afragola nasce dall’idea di realizzare un’opera che diventasse segno tangibile del processo di riqualificazione di un territorio fortemente urbanizzato, come quello a nord di Napoli.

La mostra sarà visitabile gratuitamente dall’11 giugno all’11 luglio di quest’anno.


A lezione di... Parte il ciclo di lectio magistralis nella Stazione di Napoli Afragola AV

Il 14 giugno è stato inaugurato il ciclo di lectio magistralis ospitate all'interno della nuova Stazione Napoli Afragola AV. La prima lezione dal titolo "Le infrastrutture e l'architettura" è stata presentata da Filippo Innocenti, Associate Director Zaha Hadid Architects.
Dalla vittoria del concorso internazionale bandito da FS Italiane, che ha rilanciato la grande architettura in ambito ferroviario, ai primi disegni dell’architetta di fama mondiale Zaha Hadid alla realizzazione della nuova stazione Napoli Afragola.
Queste le tappe ripercorse durante l'incontro a cui ha partecipato anche Carlo De Vito, Presidente di FS Sistemi Urbani, la società del Gruppo FS Italiane per la valorizzazione e vendita degli immobili. La lectio magistralis ha visto anche la partecipazione di docenti e studenti del Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli, insieme a esperti del settore accorsi per approfondire una delle ultime opere disegnate da Zaha Hadid, architetta britannica di origine irachena.

Si tratta solo del primo di una serie di appuntamenti che si svolgeranno presso la stazione di Napoli Afragola e verteranno su approfondimenti relativi alle grandi opere e al ruolo dell’architettura nelle trasformazioni urbane.

Ecco i prossimi appuntamenti in calendario:

  • 23 giugno - "Le trasformazioni territoriali";
  • 28 giugno - Le reti TEN-T e i territori";
  • 8 luglio - "Il festival delle città".


Leggi l'articolo dedicato su opentreno.it

Guarda la fotogallery su Flickr

Condividi:
Condividi su Google Plus
Ferrovie dello Stato Italiane