Nuovi treni regionali in Trentino e Alto Adige all'insegna dello stile

20 convogli che potenziano e aggiornano la flotta verso una mobilità sempre più sostenibile

Bolzano, 5 luglio 2017

 

Comfort e design: fattori chiave, anche nell’ambito del trasporto locale di passeggeri. In Trentino e Alto Adige i nuovi treni regionali “Flirt” e “Jazz”, che assicurano 200 corse al giorno, presentano una inedita nota di stile grazie al Lanificio Moessmer di Brunico, responsabile per lo sviluppo dei sofisticati rivestimenti dei sedili. I dettagli sono stati presentati oggi alla stampa in una conferenza congiunta di Trenitalia e Moessmer.

«La collaborazione è iniziata nel 2013 con i primi treni “Flirt” per poi rafforzarsi nel tempo. Sono seguiti i 6 treni “Jazz” in Trentino e i 7 ulteriori convogli “Flirt” di seconda generazione», afferma Roger Hopfinger, direttore regionale di Trenitalia. «Negli anni passati Trenitalia ha investito in treni di moderna concezione, nell’ambito dei due contratti di servizio con le Province di Bolzano e Trento con le quali si è instaurata un’ormai consolidata e proficua collaborazione, per un totale di circa 140 milioni di euro, offrendo quindi ai viaggiatori un notevole aumento del comfort».

Attraverso l’autentica materia prima, la lana, i tessuti in loden firmati Moessmer assicurano agli interni un ambiente naturale e un buon clima. Sono inoltre traspiranti e repellenti allo sporco e rispettano i requisiti più severi in tema di sicurezza e protezione antincendio (primo loden ignifugo in Europa). Conosciuta in tutto il mondo per i suoi tessuti di alta qualità, l’azienda Moessmer rifornisce grandi marchi nel settore del design di interni e dell'alta moda.

«L’esperienza ci ha dimostrato che se l’ambiente interno è di qualità, si riducono anche i casi di vandalismo», spiega il CEO di Moessmer, Walter Niedermair. «Quando i treni sono sentiti propri e sono anche belli esteticamente, i danneggiamenti si riducono drasticamente».

Oltre che da comodità e design, i nuovi treni sono caratterizzati da frequenza e puntualità. Su questi punti ha insistito molto anche Orazio Iacono, direttore della Divisione passeggeri regionale di Trenitalia. «In questa regione – afferma Iacono – viene fornito un servizio di altissima qualità. Con il 95% dei treni puntuali nei cinque minuti vi ponete ai vertici europei della qualità del servizio. E questo è merito di tutti, degli amministratori che investono nella mobilità sostenibile, e anche nei cittadini che utilizzano i servizi». Altro dato sottolineato da Iacono è quello della regolarità del servizio, con il 99,5% delle corse effettuate.

Condividi:
Condividi su Google Plus