Tecnologie Innovative di Supporto alla Guida

Grazie ai sistemi di supporto alla guida – ERTMS/ETCS, SCMT e SSC le sigle che li contraddistinguono – la sicurezza del viaggio in treno è oggi garantita, indipendentemente dalle condizioni ambientali e da quelle psicofisiche del macchinista. Sistemi intelligenti, infatti, intervengono a sostegno dell’uomo frenando automaticamente il treno, fornendo informazioni, guidando a distanza. Non più solo le più sicure del mondo, quindi, le ferrovie italiane, ma anche le più avanzate in assoluto per i livelli tecnologici adottati. Riconosciuti tanto da premi internazionali, quanto dall’affidamento di incarichi in tutto il mondo.

Il primato italiano in questo settore ha richiesto grande impegno e un investimento di 4,4 miliardi di euro su una rete di oltre 16.500 chilometri e sui treni. L’allestimento con l’SCMT (Sistema di Controllo della Marcia del Treno) della rete su cui viaggia il 90 per cento dei treni (circa 11.400 km) è iniziato nel 2003 ed è stato ultimato all’inizio del 2008, mentre sui restanti 4.900 chilometri di rete secondaria è stato installato l’SSC (Sistema di Supporto alla Condotta). 

Alle linee Alta Velocità/Alta Capacità è dedicato l’ERTMS/ETCS-Livello 2, che permette di controllare a distanza un treno lanciato a 300 km all’ora, attraverso un “dialogo” costante, con onde radio, tra treno e sale operative. L’Ertms, a conferma delle scelte operate da FS, è stato scelto dall’Unione Europea come standard tecnologico per l’interoperabilità fra le differenti reti nazionali. 

Condividi:
Condividi su Google Plus