Pari Opportunità

Il Comitato Pari Opportunità del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane (CPO) è un organismo aziendale bilaterale e paritetico che promuove iniziative e azioni per offrire alle lavoratrici condizioni di lavoro più favorevoli e maggiori opportunità di realizzazione. 

Le azioni messe in campo dal CPO mirano a intervenire sull’organizzazione del lavoro e sulla cultura per:

- superare condizioni organizzative e di distribuzione del lavoro che creano disparità tra uomini e donne nella formazione professionale, nell’accesso al lavoro, nella vita lavorativa e nella progressione di carriera;

- promuovere l’inserimento delle donne nelle attività, nei settori professionali e nei livelli in cui sono sottorappresentate;

- favorire la conciliazione vita lavorativa/famiglia anche attraverso una diversa organizzazione del lavoro.


Oggi, il CPO si articola in:

- 1 CPO Nazionale a livello di Gruppo;

- 15 CPO Territoriali, sempre di Gruppo - CPO Liguria, CPO Piemonte / Valle d’Aosta, CPO Lombardia, CPO Veneto, CPO Verona / Trentino Alto Adige, CPO Friuli Venezia Giulia, CPO Emilia Romagna, CPO Toscana, CPO Marche / Umbria / Abruzzo, CPO Lazio, CPO Campania / Molise, CPO Puglia / Basilicata, CPO Calabria, CPO Sicilia, CPO Sardegna.

I CPO sono composti da una rappresentante per ogni Organizzazione Sindacale firmataria del CCNL delle Attività Ferroviarie e da un corrispondente numero di componenti designate dalle Società del Gruppo FS.

Oltre alle componenti titolari, ognuna delle parti nomina la propria rappresentante supplente che partecipa con diritto di voto in caso di assenza della titolare. Annualmente il Comitato pianifica e programma il proprio lavoro attraverso il “Piano annuale delle Attività”.

Condividi:
Condividi su Google Plus