Politica ambientale

Il Gruppo Ferrovie dello Stato ritiene la tutela dell'ambiente un elemento strategico nello sviluppo delle proprie attività. 

Tale convinzione è declinata nella gestione delle attività del Gruppo secondo due principi guida:

 

• la massimizzazione dei vantaggi ambientali propri del trasporto su ferro;

• la riduzione al minimo degli impatti negativi sull’ambiente, quale concreta espressione della responsabilità d’impresa.

La Politica Ambientale intende guidare tutti i settori e le attività in cui opera il Gruppo Ferrovie dello Stato: la progettazione, realizzazione e manutenzione delle opere e dei mezzi, la gestione dell’infrastruttura, la circolazione dei treni passeggeri e merci, la gestione delle stazioni, dei parcheggi, del patrimonio ferroviario e i relativi servizi di supporto.

Il Gruppo, nella gestione delle proprie attività, si impegna quindi a:

• impiegare in maniera razionale le risorse naturali;

• migliorare l’efficienza energetica e promuovere l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili;

• ridurre le emissioni di gas serra;

• salvaguardare il territorio e la biodiversità;

• ridurre gli impatti sull’ambiente quali: le emissioni acustiche, le emissioni elettromagnetiche e quelle in atmosfera, nel suolo e nelle acque;

• implementare un Sistema di Gestione Ambientale per tutta l’organizzazione e migliorarne nel tempo le prestazioni;

• contribuire ad aumentare la consapevolezza ambientale dei principali stakeholder: clienti, personale, fornitori, concorrenti;

• rispettare, e ove possibile superare, le normative e le prescrizioni legali a livello comunitario, nazionale, regionale.

Questi impegni, tradotti da tutte le Società del Gruppo FS in traguardi misurabili, sono periodicamente valutati.

Condividi:
Condividi su Google Plus